Home

cop_Una collana Lab lib3«Divenne di moda»: di quante collane si può dire? Senz’altro per “La memoria” di Sellerio: «bastava sfogliare una rivista di arredamento in cui c’era da mostrare una libreria: volentieri l’oggetto destinato a simboleggiare il quotidiano buon gusto era uno di quei libretti blu», ha ricordato Salvatore S. Nigro. La collana legata a Sciascia, Bufalino e ora a Camilleri è una delle Dodici esperienze editoriali, così il sottotitolo, prese in esame da un libro che racconta il laboratorio delle editrici quando costruiscono, anche con i “no”, l’identità di una collana, ma anche il laboratorio interno a un master in editoria (quello del Collegio Santa Caterina e Università di Pavia) di cui il volume è il lavoro finale degli allievi e redattori futuri. “I coralli” aprono la rassegna con il «sottile accostamento di interpretazione e illuminazione tra scrittore e gusto figurativo» caro a Einaudi e al suo bianco, da cui prende le distanze Calasso nella “Biblioteca Adelphi” (altro caso nel libro Una collana tira l’altra): «concordammo subito su che cosa volevamo evitare: il bianco e i grafici»! Nacquero le copertine pastello amate dagli arredatori. Non per salotti ma per zainetti l’“Universale economica” Feltrinelli, «audace e innovativa» come il fondatore. Sempre in tasca si metteranno gli “Oscar”, rivoluzionari nel marketing: in vendita in edicola, dove negli anni ’80 gli “Harmony” fanno epoca. Ma non solo di lettrici femminili vive l’editoria: anche dei bambini, con le pagine a spilli degli “Istrici” Salani e il “Battello a vapore” Piemme che naviga con la fantasia. Altre fantasie invece nella “Biblioteca dell’Eros” di Es «tra qualità e specializzazione come necessità» della piccola editoria, come nel caso di “Nativitas”. Non manca la saggistica, dalla San Paolo a “Galapagos” di Sironi con la scienza secondo i Simpson. Che distanza dal primo “Corallo” di Natalia Ginzburg, perla di una di queste collane in cui, annota Anna Longoni nella premessa citando Valentino Bompiani, «come i gatti sui testi, i libri fanno l’amore coi libri che incontrano».

 Roberto Cicala, in “Stilos”, febbraio 2010

Una collana tira l’altra. Dodici esperienze editoriali, Edizioni Santa Caterina (0382 375099), pp. 152, euro 5.

Annunci